lunedì 23 gennaio 2012

Ristoranti Milano - Trattoria La Cappelletta

Vi consiglio di provare La Cappelletta di Lambrate, una storica trattoria dove trascorrere una piacevole serata con gli amici, sia per una cena ma anche solo per una buona birra.
Il locale, accogliente ma informale, si trova nel quartiere di Lambrate, in zona Rombon, in una viuzza stretta proprio alle spalle della stazione ferroviaria.
Noi siamo stati a cena con alcuni amici un venerdì sera, prenotando il giorno prima e direi che l'intuizione è stata buona visto che il locale alle 21.30 era quasi pieno.
L’atmosfera della Cappelletta è un mix tra un ristorante e una birreria, con le panche in legno all'ingresso tipiche di un pub e le colorate tovaglie a quadretti di una trattoria, l'ambiente rustico e famigliare rispecchia perfettamente i piatti e le portate servite.

Veniamo ai piatti della serata.
Abbiamo iniziato con lo gnocco fritto e vari taglieri di salumi (toscani, misti, cinghiale) e formaggi, per poi passare alla carne, piatto forte della serata.

C’è chi ha preferito il primo ordinando i bigoli cacio e pepe, riscontro positivo e piatto più che soddisfacente!

Io ho preso una tagliata al rosmarino, mi è stata servita ancora sfrigolante direttamente sulla piastra calda. Il sale grosso sparso sopra è stata una vera chicca.



Anche la mega grigliata detta “L’Abbuffata”(ma citata sul menu anche come il piatto Steak-atzi) era buono ed abbondante, stessa cosa per il contorno di verdure grigliate, porzione anche per più di due persone.

Conto finale, con giro di birra doppio per tutti, meno di 30€ a testa, decisamente un buon prezzo vista la soddisfazione della cena.
Dulcis in fundo il proprietario ci ha offerto un giro di amari al bancone prima di uscire!Un saluto sempre ben gradito!
Non abbiamo provato una delle loro specialità, la pizza a tranci, cotta al forno nelle tipiche teglie nere giganti, che dicono sia buonissima.
Verrà testata sicuramente la prossima volta.
Perché noi ci si torna, poco ma sicuro.
Buon appetito.

Nessun commento:

Posta un commento