giovedì 16 febbraio 2012

Ristoranti Milano - Il Giardino dei segreti

Era tanto che non mangiavo in questo ristorante tradizionale (con specialità di carne) in zona cinque giornate, sono tornata a cena al Giardino dei segreti tre sabati fa con tre amici.
Il ristorante colpisce essenzialmente per due cose: la sala/giardino d'inverno che ingloba il tronco di due o tre grandi alberi come se ci trovassimo all’aperto e le bistecche di fiorentina messe in bella mostra all’ingresso.

Spiando il tavolo vicino (praticamente attaccato!) ci siamo fatti ingolosire da ciò che veniva servito e abbiamo ordinato 2 antipasti della casa da smezzare: un piatto di pizza bianca per accompagnare insalata di carciofi crudi, mozzarella di bufala, polpette in umido, salumi misti, bruschette.

Tutto più che discreto, una nota di merito va alle polpette al sugo.
 Soddisfatti dall’antipasto siamo passati subito ai secondi, conoscendo il ristorante la carne qui l’ha fatta da padrona: 1 fiorentina divisa in 2 (più di 1kg) e 2 filetti, uno alla griglia e uno alla Stroganoff.
Carne di ottima qualità, tenera e saporita e cotture rispettate per i filetti, la fiorentina al sangue per definizione. #chevelodicoafare

Conoscevo il Giardino dei Segreti soprattutto per le loro verdure fritte, chiamate “dei segreti” appunto, zucchine a julienne impanate e croccanti e patate a fette sottili tagliate a mano.
Confermo il ricordo che avevo, un po’ unte ma davvero golose.

Devo dire però che il costo finale della cena è risultato tutt’altro che economico, 40€ a testa per 2 antipasti, 4 secondi di carne, contorno, 1 bottiglia di vino, 1 di acqua, caffè e amari.
Sarà anche un conto in pieno stile milanese, ma a volte non riesco ancora a farci l’abitudine.
Nonostante tutto, ancora e sempre buon appetito!

Nessun commento:

Posta un commento