giovedì 14 giugno 2012

Three days in London

Londra è una di quelle città che non ti stanchi mai di visitare. Ogni volta che torni scopri un quartiere, un mercatino caratteristico, un museo, un locale che negli altri viaggi ti eri lasciato sfuggire.
Bandita la parola “noia”, perchè a Londra c’è sempre qualcosa da fare, basta passeggiare nei mercatini di Portobello Road e curiosare fra le coloratissime bancarelle, o visitare uno degli importanti musei (free), o ancora andare a Covent Garden e godersi uno degli spettacoli improvvisati degli artisti di strada.




Se invece siete dei pigroni, e meteo permettendo, potete sempre andare a rilassarvi sul prato o sulle sdraio di uno dei bellissimi parchi sparsi in tutta la città, Hyde Park, St James’Park, Green Park, tutti molto curati, pieni di fiori, ruscelli, laghetti e scoiattoli.

Qualche dritta sui quartieri da scoprire: oltre al centro e alle zone più turistiche come Westminster, Piccadilly Circus, Buckingham Palace, visitate anche il quartiere multietnico di BrickLane, poi spingetevi a nord per visitare l’alternativo Camden Town e poi nell'East End, ad Hackney per vedere il mercatino dei fiori di Columbia Road.

 Per ammirare lo skyline di Londra potete camminare sulla riva del Tamigi da Tower Bridge fino al Millenium Bridge e godervi il panorama che si scorge sull’altra riva.




La cucina tradizionale britannica non offre grandi specialità, se non il famosissimo Fish and Chips, il cui profumo vi accompagnerà nelle vostre lunghe passeggiate londinesi.
Lo troverete in quasi tutti i pub, se siete schizzinosi e volete fare commenti sull'unto, evitate di ordinarlo.
E smettete di leggere il mio blog.

Nota di merito anche per le jacket potatoes, famose quelle mangiate nei baracchini di Covent Garden, da gustare take away avvolte nella carta, ripiene di chili, panna acida o formaggio.


Ovviamente per raccontarvi ogni pub, ristorante e locale che abbiamo avuto il piacere di testare non basterebbero dieci post, ma proviamo a svelarvi qualche chicca scoperta grazie a chi la città la vive ogni giorno, ovvero ai nostri cari amici che ci hanno gentilmente ospitato e che vivono a Londra da qualche anno.
  • Cat & Mutton Public House and Dining Room: in Brodway Market, nel quartiere di Hackney, cucina ricercata e raffinata nella cornice di un tipico pub inglese.

  • The World’s End: grande pub a Camden Town che al suo interno ricorda una stazione ferroviaria. Offre molte varietà di birre ale e lager e la cucina rustica da pub inglese.
  • Arancina: questa panetteria di ispirazione italiana, con una vecchia 500 arancione che campeggia in vetrina, è una tappa obbligata per la pausa pranzo mentre siete a passeggiare in Portobello Road! Un trancio di pizza, un arancino appunto e via, di nuovo a curiosare nei negozietti vintage del bellissimo quartiere di Notthing Hill.
  • Waxy O’Connor’s: si trova in pieno centro, a Soho, nei dintorni di Leicester Square. Questo enorme pub irlandese si sviluppa su diversi piani, un sali e scendi di scalette e stanze di diversa capienza, al centro del locale campeggia il tronco di un grande albero.

  • Gordons Wine Bar: perfetto per chi è alla ricerca di un locale davvero particolare, si trova a pochi passi dalla fermata di Embankment ed è considerato uno dei migliori wine bar del Regno Unito. Un'enoteca sempre piena di gente, le cui sale scavate nella roccia e illuminate solo da candele, ricordano le segrete di un castello o di una prigione dell’epoca vittoriana. Qui potete degustare vini pregiati accompagnati da formaggi e altre prelibatezze, posto super consigliato ma vietato a chi soffre di claustrofobia!
  • The Intrepid Fox: due parole vanno spese anche questo locale “a tema”, consigliato per chi ha l’anima da metallozzo. Un pub dall’ambientazione gothic-metal dove potete assistere anche a concerti dal vivo, a pochi passi dalla metro di Tottenham Court Rd e dalla via dei negozi di musica Denmark Street.


Londra ti lascia sempre la sensazione di essere la città dalle grandi opportunità, adoro la vivacità e l'energia che trasmette e non vedo già l'ora di tornarci!

La ragione per cui non vivrei mai a Londra per quanto io la ami? La pioggia. Portatevi sempre un ombrello nella borsa, il tempo può sempre peggiorare.


Have a good stay and enjoy your meal!

Nessun commento:

Posta un commento