martedì 6 novembre 2012

Ristoranti Milano - La Trattoria del Corso

Evviva l’autunno.
Essì...perché l’autunno è la stagione in cui si ha voglia di stare al caldo, di bere un tè accoccolati sul divano, di raccogliersi con gli amici intorno ad un focolare e riscoprire il piacere di gustare piatti succulenti e sostanziosi, che ci aiutino a combattere il primo freddo!

Almeno questa è la scusa che racconteremo alle nostre bilance da qui a Natale.

Se al solo pensiero vi è già venuta fame, metto il carico da novanta parlandovi di un posticino speciale nel quartiere di Brera, la Trattoria del Corso.
Il locale è intimo, moderno e arredato con gusto: spiccano i grandi lampadari bianchi di design e la bellissima lavagna in ardesia nell’ingresso, dove si alternano i colorati disegni di artisti locali.
Non ci sono molti coperti (quindi vi consiglio di prenotare!), ma sono ben distribuiti tra il piano terra e il piccolo “balcone” soppalcato al piano superiore.




La specialità di questo piccolo bistrot è la bourguignonne, ovvero quella pratica importata dai paesi d'oltralpe (la disputa tra svizzeri e francesi sulla paternità del piatto è tuttora aperta), di gustare piccoli pezzetti di carne dopo averli immersi in un pentolino d’olio bollente, per poi intingerli in diverse salsine golose.
Pezzo per pezzo. Una lenta goduria...
Inutile girarci intorno, il rituale della bourguignonne ha un che di conviviale: tutti con le forchettine colorate in attesa che la carne si cuocia, un allegro chiacchiericcio che si diffonde in sala mentre si sente la carne sfrigolare, il piacere di una cena da gustare senza fretta.



Ci sono diversi tipi di bourguignonne che potrete provare alla Trattoria del Corso: bocconcini di carne o di pesce, da cuocere sia in olio che nel brodo vegetale (per una cottura decisamente più leggera), oppure la mitica fondue di formaggio, in cui “pucciare” pane e patate.
Se non siete amanti della fondue bourguignonne, peggio per voi.
Tuttavia siete fortunelli, perchè il menu del ristorante offre anche una vasta scelta di primi e secondi, tutti piatti molto gustosi e mai banali.
Nota di merito per la tartare di manzo e per i dolci fatti in casa.
Sono stata molte volte a cena in questo ristorante e vi assicuro che non potete andarvene senza aver assaggiato il tiramisù o la crema al mascarpone con fragole calde, deliziosa, servita tra l’altro in modo originale in un barattolino per le conserve.




La Trattoria del Corso propone diversi menu che comprendono antipasto misto di salumi/formaggi, bourguignonne e contorno di patate (a volontà!) a prezzi davvero competitivi, da 20€ a 35€ a persona.
Il vostro conto finale sarà decisamente più basso rispetto alla media standard della zona, per questo la Trattoria del Corso si conferma essere un'ottima alternativa per una cenetta in uno dei quartieri più “in” di Milano.
Buon appetito!

Nessun commento:

Posta un commento